Covid-19. Regione Lazio: Misure a sostegno dell’economia regionale

Per opportuna conoscenza si pubblicano le delibere approvate dalla Giunta Regionale nell’ambito del primo pacchetto di misure per sostenere le micro, piccole e medie imprese, nonché i liberi professionisti del Lazio, danneggiati dall’epidemia di Covid 19. Sinteticamente, è stato previsto: L’attivazione di una nuova Sezione del “Fondo rotativo per il piccolo credito” (Sezione V) destinata ad erogare prestiti a favore delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), inclusi i iberi professionisti, i consorzi e le reti di impresa, la cui attività imprenditoriale è stata danneggiata dall’emergenza COVID -19. La nuova sezione, con una dotazione di 55 milioni di euro, sarà operativa dagli inizi di aprile attraverso la piattaforma “Fare Lazio”, gestita da Artigiancassa e Medio Credito Centrale. I beneficiari potranno ottenere prestiti fino a 10 mila euro, a tasso zero, da restituire in cinque anni con un anno di pre-ammortamento per fare fronte alle esigenze di liquidità. La procedura è a sportello e le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. L’attivazione di una provvista della Banca Europea degli Investimenti di 100 milioni che saranno messi a disposizione degli Istituti di credito del Lazio per generare 200 milioni di prestiti alle aziende, a tasso agevolato, ulteriormente ridotto da un fondo regionale di 3 milioni di euro per garantire l’abbattimento degli interessi. La modalità di erogazione è stata semplificata perché le imprese potranno rivolgersi direttamente alle banche convenzionate, senza passare dalla Regione.  L’attivazione di una sezione speciale, all’interno del Fondo Centrale di Garanzia, dedicata alle imprese e ai liberi professionisti della Regione per il rilascio di garanzie e per la riassicurazione delle operazioni dei Confidi, con coperture rispettivamente dell’ 80% e del 90%, come previsto dall’Art. 49 del decreto legge del 17 marzo 2020, n. 18. Il plafond iniziale sarà di 10 milioni di euro, di cui 5 milioni stanziati dalla Regione Lazio e 5 milioni dalle Camere di Commercio, a cui si potranno aggiungere ulteriori 10 milioni del Mise. Il moltiplicatore stimato è pari almeno a 10 il che significa una capacità di generare operazioni per non meno di 200 milioni di euro. Una “moratoria regionale straordinaria 2020”, relativa agli strumenti di agevolazione creditizia attivati dalla Regione Lazio. Le PMI che rientrano nei criteri stabiliti dalla delibera potranno richiedere la sospensione delle rate per un periodo massimo di 12 mesi o, in alternativa, allungamento dei mutui fino al massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento e, comunque, fino ad un massimo di 5 anni. Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 11:00

DPCM 22 marzo 2020: circolare di chiarimento del Viminale ai Prefetti

Si mettono a conoscenza gli iscritti della pubblicazione della circolare che il Viminale ha inviato ai prefetti, recante chiarimenti sulle ulteriori restrizioni finalizzate a ridurre il rischio di contagio tra la popolazione, con particolare riferimento allo svolgimento delle attività produttive e agli spostamenti fra territori comunali diversi. Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 17:31

Nuovo modello COMPILABILE per autodichiarazione spostamenti

E’ scaricabile al sottostante link il nuovo modello compilabile per l’autodichiarazione degli spostamenti, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal DPCM  22 marzo 2020. Pubblicato il 27 Marzo 2020 – 17:11

Tabella codici A.T.E.C.O. settore costruzioni

La disposizione di sospensione di tutte le attività produttive, contenuta all’articolo 1 lett. a) del DPCM 22 marzo 2020, non si applicano alle attività i cui codici Ateco sono riportati nell’Allegato 1 al DPCM. Tra di esse, vengono ricomprese i codici: 42 INGEGNERIA CIVILE 43.2 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI, IDRAULICI ED ALTRI LAVORI DI COSTRUZIONE E INSTALLAZIONE 94 ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE Di seguito si riportano, a titolo indicativo e non esaustivo, i codici relativi al settore delle costruzioni, con indicazione di quelli considerati esenti dall’obbligo di sospensione dell’attività Pubblicato il 27 Marzo 2020 – 17:11

Circolare n. 35_297_2020 -Pandemia Coronavirus – Misure urgenti per rilanciare i lavori pubblici.

Ai collegamenti sottostanti può essere scaricato il documento inviatoci dal CNAPPC sulle misure ritenute urgenti e indifferibili per rilanciare il settore dei lavori pubblici, fortemente interessato dalla grave crisi economica determinata dalla pandemia COVID-19. Redatto dai gruppi operativi “Concorsi – LL.PP – ONSAI”, è in piena evoluzione e sarà presto oggetto di confronto con la Rete delle Professioni Tecniche, affinché possano essere richieste al Governo misure condivise da tutti gli addetti ai lavori. Il  documento, che riguarda esclusivamente i lavori pubblici, costituirà parte integrante dell’intero pacchetto delle misure che il Consiglio Nazionale, unitamente alla Rete del Professioni Tecniche e al CUP, chiederà al Governo, al fine di superare la grave crisi che sta mettendo in ginocchio l’economia del Paese. Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 17:27

DPCM del 22 marzo 2020 Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6

Al collegamento soprastante è possibile scaricare il DPCM del 22 marzo 2020 Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio  2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di  contenimento  e  gestione dell’emergenza epidemiologica da  COVID-19,  applicabili  sull’intero territorio nazionale, pubblicato in G.U. n.76 del 22-3-2020. Pubblicato il 24 Marzo 2020 – 09:27

Proroga scadenza versamento quota 2020

Si comunica che il Consiglio Direttivo dell’Ordine, in considerazione dell’emergenza Covid-19 che ha colpito l’intero territorio nazionale, ha deliberato di prorogare il termine del versamento della quota d’iscrizione all’Albo per l’anno 2020 al 31 maggio p.v. Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 11:18