Emergenza Covid-19. Comunicato stampa congiunto CUP_RPT su lettera a Conte

Si informano gli iscritti che il Comitato Unitario delle Professioni e la Rete delle Professioni Tecniche hanno indirizzato una lettera congiunta al Capo del Governo chiedendo che i professionisti siano parte attiva nella definizione delle misure per contrastare l’emergenza e che possano accedere a tutti gli strumenti di tutela del lavoro e della salute, dai quali sono stati sin qui esclusi. Pubblicato il 27 Marzo 2020 – 17:36

La ripresa dell’economia dopo il Coronavirus: un piano economico per il rilancio della filiera del mondo edile.

Il Consiglio dell’Ordine di concerto con gli altri Ordini del Lazio, ha elaborato un documento a nome della Federazione degli Ordini degli Architetti P.P.C. del Lazio nel quale sono state avanzate le nostre richieste unitamente a proposte concrete che si ritengono necessarie ad affrontare il difficile momento storico e che permettano la ripresa di tutte le attività interrotte a seguito dell’emergenza che sta interessando l’Italia. Pubblicato il 27 Marzo 2020 – 17:11

Tribunale di Rieti: ulteriori istruzioni per i professionisti delegati alle vendite a fronte dell’aggravamento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

Si rende nota l’informativa del Tribunale di Rieti relativa ad ulteriori istruzioni per i professionisti delegati alle vendite a fronte dell’aggravamento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. La disposizione è consultabile sul sito istituzionale al link  http://www.tribunale.rieti.giustizia.it/notizie.php?id_notizie=102 Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 17:37

Raccolta delle disposizioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e Testo coordinato delle ordinanze di protezione civile

Si porta a conoscenza degli iscritti la raccolta, a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Dipartimento della Protezione Civile, delle disposizioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e Testo coordinato delle ordinanze di protezione civile, aggiornate al 24.03.2020. Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 17:34

Covid-19. Regione Lazio: Misure a sostegno dell’economia regionale

Per opportuna conoscenza si pubblicano le delibere approvate dalla Giunta Regionale nell’ambito del primo pacchetto di misure per sostenere le micro, piccole e medie imprese, nonché i liberi professionisti del Lazio, danneggiati dall’epidemia di Covid 19. Sinteticamente, è stato previsto: L’attivazione di una nuova Sezione del “Fondo rotativo per il piccolo credito” (Sezione V) destinata ad erogare prestiti a favore delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), inclusi i iberi professionisti, i consorzi e le reti di impresa, la cui attività imprenditoriale è stata danneggiata dall’emergenza COVID -19. La nuova sezione, con una dotazione di 55 milioni di euro, sarà operativa dagli inizi di aprile attraverso la piattaforma “Fare Lazio”, gestita da Artigiancassa e Medio Credito Centrale. I beneficiari potranno ottenere prestiti fino a 10 mila euro, a tasso zero, da restituire in cinque anni con un anno di pre-ammortamento per fare fronte alle esigenze di liquidità. La procedura è a sportello e le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. L’attivazione di una provvista della Banca Europea degli Investimenti di 100 milioni che saranno messi a disposizione degli Istituti di credito del Lazio per generare 200 milioni di prestiti alle aziende, a tasso agevolato, ulteriormente ridotto da un fondo regionale di 3 milioni di euro per garantire l’abbattimento degli interessi. La modalità di erogazione è stata semplificata perché le imprese potranno rivolgersi direttamente alle banche convenzionate, senza passare dalla Regione.  L’attivazione di una sezione speciale, all’interno del Fondo Centrale di Garanzia, dedicata alle imprese e ai liberi professionisti della Regione per il rilascio di garanzie e per la riassicurazione delle operazioni dei Confidi, con coperture rispettivamente dell’ 80% e del 90%, come previsto dall’Art. 49 del decreto legge del 17 marzo 2020, n. 18. Il plafond iniziale sarà di 10 milioni di euro, di cui 5 milioni stanziati dalla Regione Lazio e 5 milioni dalle Camere di Commercio, a cui si potranno aggiungere ulteriori 10 milioni del Mise. Il moltiplicatore stimato è pari almeno a 10 il che significa una capacità di generare operazioni per non meno di 200 milioni di euro. Una “moratoria regionale straordinaria 2020”, relativa agli strumenti di agevolazione creditizia attivati dalla Regione Lazio. Le PMI che rientrano nei criteri stabiliti dalla delibera potranno richiedere la sospensione delle rate per un periodo massimo di 12 mesi o, in alternativa, allungamento dei mutui fino al massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento e, comunque, fino ad un massimo di 5 anni. Pubblicato il 25 Marzo 2020 – 11:00